Villa D'Este, Tivoli

Capolavoro del Rinascimento Italiano

Villa D'Este, Tivoli

Questa villa rustica era sorta tra Roma e Tivoli nell'età repubblicana,viene poi ingrandita all'epoca di Giulio Cesare.
Le esigenze e le funzioni diverse di questa residenza hanno portato ad una grande complessità, ma la sua magnificenza deriva dalle idee innovativa dell'imperatore in campo architettonico.
La realizzazione di questa villa fu in tre fasi, dal 121 al 137 d.C. e si tratta di una vera e propria città, estesa su un'area di circa 300 ettari e diviso in quattro nuclei con caratteristiche diverse.
Nel III secolo venne restaurata e poi fu pian piano abbandonata, per essere usata nel medioevo come terreno agricolo, come cava di materiali edili di pregio e come riserva di pietra da cui estrarre calce.
Venne rinominata dopo secoli nel 1450 e visitata circa dieci anni dopo, così venne svegliato l'interesse di umanisti, mecenati, papi, cardinali e nobili.
Nel 1870 lo stato acquistò gran parte dei terreni e intraprese scavi e restauri, le ricerche sono sempre in continuo ma l'esplorazione del sito è ancora incompleta.

  • Lake Como: Italy's storybook
  • Rome: the Eternal City